Irina Shayk: "Dopo il #metoo e il caso Weinstein le donne hanno paura di sentirsi sexy"

Ha quasi 34 anni, milioni di follower sui social, ed è una delle modelle più acclamate del mondo, sebbene abbia legato il suo volto ad un brand preciso, Intimissimi. Irina Shayk è abituata a posare in lingerie, ma sostiene che oggi, dopo il #metoo e il caso Weinstein, la parola “sexy” si sia rivestita di un altro significato: “Oggi le donne hanno quasi paura a sentirsi sexy, ma è ben più di un push up o un rossetto, si tratta di qualcosa che hai dentro e nessuno ti può togliere”. Da piccola non credeva che un giorno sarebbe diventata modella, non era tra i suoi piani. Le piaceva il pianoforte e scrivere, si immaginava musicista o insegnante. Non si sentiva neanche troppo sicura di se stessa, il suo consiglio è proprio quello di “essere sempre se stesse, inseguire i propri sogni e non accettare mai un no come risposta”. Nonostante i 12 milioni di follower su Instagram, Irina tiene molto alla sua vita privata. Durante il suo percorso e malgrado il successo planetario, ha mantenuto i piedi per terra, l’umiltà. "Incontro persone che si lamentano perché non hanno questo o quello. Come essere umano devi arrivare a un punto della vita in cui comprendi che la felicità è qualcosa che tu stesso sei incaricato di cercare, senza incolpare gli altri. È un tuo compito".

Advertisement