Il red carpet è green

Selezionare un abito per un’occasione importante non è cosa facile. Le star sono esperte sul tema; fa parte del loro lavoro presenziare ai grandi eventi. E quello che indossano sul red carpet rispecchia sempre la loro personalità, e le loro scelte. Quando nel 2012 Meryl Streep si è presentata alla cerimonia degli Oscar in un abito descritto come “certificato”, probabilmente in sala sarà scappato qualche sguardo perplesso. E, invece, lei si è dimostrata anticipatrice di una sensibilità verso il tema degli abiti green che oggi coinvolge quasi tutte le star. Dopo Meryl, ci sono state Naomie Harris e Emily Blunt, Michael Fassbender e Margot Robbie, Emma Watson e Gisele Bündchen, sempre guidate da Livia Firth, moglie di Colin, attivista, fondatrice di Eco-Age. È stata lei a volere fortemente la nascita dei Green Carpet Awards, l’appuntamento annuale che si svolge durante la fashion week milanese di settembre e in cui si premiano aziende e persone che hanno contribuito allo sviluppo della ricerca e della diffusione di una moda più green.

Advertisement