Benedetta Pilato

In acqua, Benedetta Pilato non sembrava per nulla emozionata. Benedetta, 14 anni, era la più giovane italiana mai approdata a un Mondiale di nuoto, ora è la più piccola ad aver vinto una medaglia in qualsiasi sport, una campionessa precoce. Ha il piglio da veterana che in batteria ha nuotato 29”98, migliorando il record italiano che aveva già battuto al Sette Colli e fissando il nono crono mondiale di tutti i tempi, e in semifinale ha staccato il terzo tempo, prima di chiudere tra le lacrime una finale d’argento. La strada per Tokyo è lunga e piena di sacrifici, niente uscite la sera, niente feste, poco tempo libero oltre la scuola e gli allenamenti. È il prezzo da pagare per essere una campionessa.

Advertisement